Scuola secondaria

LE RETTE, I COSTI E LE MODALITA' DI PAGAMENTO


La scuola Secondaria di primo grado Immacolata è paritaria e, ai sensi della Legge 62/2000, fa parte del Sistema Nazionale di Istruzione.

Alle famiglie viene richiesta una quota di iscrizione annuale per le spese ordinarie e di segreteria.

La scuola riceve contributi pubblici in misura residuale rispetto ai costi di funzionamento, pertanto chiede alle famiglie il pagamento di una retta annuale. Nella quota della retta è compreso anche il notebook di fascia medio-alta, necessario per l'applicazione della didattica digitale in tutte le classi; l'Istituto assicura anche assistenza tecnica hardware e software tramite proprio tecnico di fiducia.

I costi fissi sono di seguito riportati per entrambi i percorsi previsti:

 

Percorsi

GALILEO E INTERNAZIONALE.

 

Retta annua:   €  2.700,00  in 9 rate di € 300,00

                        Iscrizione:        €    300,00  all'atto dell'iscrizione                        

    Buoni pasto:     €       5,30  cadauno                        

 

LA MODALITA' DI PAGAMENTO PREFERENZIALE E' TRAMITE Sepa Direct Debit

sconto del 10% sulla retta per i fratelli

      


ANIMAZIONE - ASSISTENZA - SVOLGIMENTO COMPITI

 

 

AL DI FUORI DELLE LEZIONI SCOLASTICHE

COSTO ANNUALE

DA PAGARSI ENTRO IL MESE DI NOVEMBRE

 

Studio assistito 1° step - dalle ore 14:10 alle ore 16:25 - :

4     giorni a settimana   € 500,00 

2/3 giorni a settimana   € 330,00

1     giorno a settimana  € 170,00

 

Studio assistito 2° step - dalle ore 16:25 alle ore 18:00 - :

4     giorni a settimana    € 300,00

2/3 giorni a settimana    € 200,00

1     giorno a settimana   € 100,00 

 

LE ATTIVITA' DI ARRICCHIMENTO DELL'OFFERTA FORMATIVA

saranno presentate ad inizio anno scolastico con i relativi costi



AGEVOLAZIONI DI PAGAMENTO PER LE FAMIGLIE.

I cittadini piemontesi che frequentano le Scuole Paritarie possono accedere al  contributo "VOUCHER PER ISCRIZIONE E FREQUENZA" che la Regione Piemonte ha istituito da anni per sostenere i costi che le famiglie devono affrontare per la frequenza a scuola.

Il contributo è finalizzato alla iscrizione e frequenza.

Per accedere al contributo occorre avere un reddito ISEE inferiore o pari a € 26.000,00.

Tale documento ISEE si può richiedere al CAF o ad un professionista abilitato già nel mese di gennaio ed è indispensabile per ottenere il contributo.

Per maggiori informazioni rivolgersi all'ufficio Economato della Scuola.


WELFARE AZIENDALE.

Ai sensi dell'art. 51 c.2 lett. f bis) del TUIR 917/1986, le spese di istruzione dei figli fanno parte dei benefit che non costituiscono reddito per il dipendente.

Si consiglia ai lavoratori dipendenti di aziende aderenti al "Programma Welfare" di informarsi presso l'azienda stessa per richiedere tempestivamente alla scuola i documenti necessari per il rimborso.